COMUNICATO STAMPA

 

Presentazione dei libri

Filo a piombo di Fausta Squatriti

e In collettiva solitudine di Adriana Marchesani

 

Giovedì 7 luglio, a partire dalle ore 18.30, presso la Libreria Feltrinelli, in Via Milano (angolo Via Trento), a Pescara, si terrà un doppio incontro culturale con la poetessa Fausta Squatriti e la scrittrice Adriana Marchesani.

 

Alle ore 18.00 si terrà la presentazione della silloge poetica “Filo a piombo”, di Fausta Squatriti, (Edizioni Tracce, 2010).

Presenterà Anna Maria Giancarli (Poetessa e Critico Letterario).

 

Con questa silloge di poesie Fausta Squatriti è risultata prima classificata alla XVII edizione del Premio Letterario Nazionale Scriveredonna, uno dei premi più prestigiosi del panorama nazionale dedicati alla poesia femminile, premio teso a valorizzare la scrittura delle donne in Italia, la cui giuria è composta da: Maria Luisa Spaziani, Marcia Theophilo, Anna Maria Giancarli, Nicoletta Di Gregorio.


Profilo critico della giuria:

L’Autrice ci offre una poesia fortemente espressiva, che alla ricchezza lessicale accompagna una tensione etica ed una costante interrogazione esistenziale. Il dettato poetico è fortemente ritmico, sempre cadenzato su una misura personale. Ne emerge con forza la dimensione icastica ma anche quella concettuale, in cui le immagini, intense e originali, delineano un simbolismo incisivo e coerente.


Fausta Squatriti, nata a Milano nel 1941, da sempre lavora operando in più campi: pittura, scultura, editoria d'arte, design, poesia, critica, narrativa. Nel ’64 avvia, in collaborazione con Sergio Tosi, una casa editrice, collaborando con grandi maestri e artisti emergenti in quegli anni sulla scena internazionale, esponendo allo stesso tempo le proprie sculture all’estero e in Italia, dove inizia ad insegnare nel ’77 all’Accademia di Belle Arti, a Carrara, a Venezia e attualmente a Brera; è più volte invitata come visiting professor all’Academie des Beaux Arts a Mons e alla University at Manoa, a Honolulu, dove tiene conferenze sul proprio lavoro, oltre che a Tel Aviv, Haifa, Bologna, Dusseldorf, Parigi, Milano. È invitata, negli anni ottanta, a numerose Biennali internazionali di grafica e vince due premi alla International Print Biennial di San Francisco. È curatrice della mostra storica "Colore" alla Biennale di Venezia dell'86, e suoi saggi sull’argomento sono pubblicati nei relativi cataloghi. Ha pubblicato poesie e saggi critici su varie riviste tra cui “Uomini e libri”, “Alfabeta”, "Concertino", "Meta parole e immagini", “Per approssimazione”, “Poesia”, “Legendaria”, “Accademia”, “Graphie”. Ha tradotto testi poetici dal francese e dall’inglese, pubblicati con sue illustrazioni in edizione numerata da “I quaderni di Vaciago”. Sue poesie sono state tradotte in ebraico e pubblicate in Israele. Nell’88 vince il Premio Eugenio Montale per l’inedito.

Collabora con l’associazione culturale “Novurgia” e “Asilo Bianco”, organizzando eventi interdisciplinari. Nel 2006 pubblica il romanzo “Crampi”, ed. Abramo, con prefazione di Mauro F.Minervino. Nel 2008 è andato in scena a Parigi al teatro “Mains d’oeuvre” lo spettacolo di danza “The stillest”, coreografia di Eric Senen, per il quale ha creato l’immagine per la scena.

Sue opere sono entrate a fare parte delle collezioni del Moscow Museum of Modern Art e del National Center for Contemporary Arts, Russia. Nel 2010 partecipa a “Venezia salva” alla Biennale d’Arte di Venezia, Magazzini del Sale, a Bratislava alla mostra internazionale “Alla gloria militar!”, “Guerra e Pace” mostra internazionale di libri d’artista Quintocortile, Milano, e sempre con libri d’artista espone al Museum Necropolis, Tula, Russia e alla Biennale di Rostov-on-Don, Russia, e alla South Russian Biennale of Contemporary Art.

 

A seguire si terrà la presentazione del libro “In collettiva solitudine” di Adriana Marchesani, (Edizioni Tracce, 2011).

Presenterà Ubaldo Giacomucci (Poeta e Critico Letterario).

Alcuni brani del libro verranno letti da Alessandra Di Vincenzo.

Dalla prefazione di Alessandra Di Vincenzo:

Il libro di Adriana, dal significativo titolo In collettiva solitudine, è storia personale, che si forma e si dispiega immancabilmente intrecciata alla storia collettiva, quella che – nel momento stesso in cui viene trascritta e, quindi, storicizzata – sembra erroneamente (e colpevolmente) non appartenerci più, cristallizzata nel suo non essere presente. Adriana è, al contrario, caparbiamente ancorata al suo essere pensante, in un atteggiamento sempre critico verso di sé, nei confronti del mondo e della vita. Di quella vita che l’orribile notte del 6 aprile 2009 alle 3.32 ha spezzato irreversibilmente. E di quest’altra nostra nuova vita, lesionata e colma di incertezze, dove ogni progettualità si scontra ferocemente e quotidianamente con una realtà che di fatto la annichilisce.

Docente di materie letterarie, Adriana Marchesani ha espresso fin da ragazza un forte interesse per la pittura che ha esercitato studiando e lavorando, da autodidatta, compatibilmente con la sua professione d’insegnante. Ha partecipato all’ultima Biennale Regionale Abruzzese (1963) al Forte Spagnolo, a numerose mostre collettive, realizzando anche due personali nella sede di Spazio Arte a L’Aquila. La scrittura, a sua volta, ha sempre esercitato su di lei una grande attrazione negli anni, superiore a quella per l’esperienza pittorica, tanto da sperimentarla scrivendo racconti, testi poetici, collaborando soprattutto, nel versante giornalistico, come opinionista nella Terza Pagina del settimanale “L’Opinione”, diretto da Gianfranco Colacito. Nell’arco di tale collaborazione ha affrontato problematiche relative al costume, all’attualità, alla storia locale, nazionale ed internazionale, agli eventi artistici, ai fenomeni culturali, ai fatti di cronaca analizzati sempre con uno sguardo attento alla natura e genesi della realtà psicologica ed ambientale, al retroterra degli accadimenti.
Questa è la sua opera prima di narrativa
. 

 

 

 

Filo a piombo                                                                                                         In collettiva solitudine             

Edizioni Tracce, 2010                                                                                   Edizioni Tracce, 2011

Poesia – Premio Letterario                                                                                  Narrativa

Nazionale “Scriveredonna 2009”                                                                       pp. 72 - € 9,00 

pp. 56 - € 9,00                                                                                                                                                          

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per informazioni:

Edizioni Tracce

Via Eugenia Ravasco, 54 - 65123 – Pescara (Pe)

Tel/fax. 085/76658 – 085/76073

Segreteria di redazione: Piera De Angelis, Ida Evangelista

ufficiostampatracce@gmail.com - segreteriatracce@gmail.com